Prima doppietta per la Farma

Era stata chiamata ed è arrivata la prima doppietta della Farma che ha espugnato il Provini di Novara con due partite tutto sostanza e grinta. Una doppietta con un duplice effetto: stacca ulteriormente i leoni dall’ultimo posto occupato dai novaresi e al contempo li proietta nella parte alta della classifica. Tutti e tre i punti della vittoria di gara 1 (3-1) sono stati segnati al 4° con altrettante valide. Doppio in apertura di Gradali (2/4), singolo di Bocchi subito dopo, e, udite udite, doppio di Guerra, in versione dh, al centro con relativo punto battuto a casa. Il secondo punto è arrivato sulla rimbalzante di Ziveri, il terzo è di Guerra su balk. La Farma ha ottenuto il massimo con il minimo, ma concentrato, sforzo: 5 le valide complessive, tutte sul partente Visentin, contro le 11 del Novara che non è stato capace di concretizzare. Sul monte biancoazzurro si sono alternati Alfinito, partente, e vincente, per 5.1, quindi Fasan e Bramini. Gara2 (4-3) ha visto dominare il monte di lancio con Guerra (9rl, 5bv, 3bb, 11so) e Buffa (10.2rl, 3bv, 1bb, 10so) a chiudere i 9 inning regolamentari sullo 0-0. Si deve attendere il 12°, ovvero il secondo tie-break, per veder segnare i primi punti. La Farma va in vantaggio con Azzali su valida di Chacon ma Novara pareggia. Stesso copione al 13° (segna Chacon sulla valida di Bramini). Al 15° la svolta. Bocchi mette un bunt valido che riempie le basi, Chacon batte in diamante e manda a segnare Azzali poi Gradali, con due out, segna su balk di Graveran. La Farma contiene la rimonta e dopo 4 ore e 5 minuti può liberare l’urlo. Pitcher vincente è Bramini che chiude dopo aver rilevato Bocchi.

Per la Carpana Impianti, la trasferta di Saronno è stata lampo in quanto la seconda partita non si è disputata per pioggia. La prima, e unica, è durata soltanto cinque inning completi causa, appunto, la pioggia e dunque con il risultato acquisito di 5-1 per il Saronno che ha fatto sua la gara grazie ai 4 punti segnati, con una valida soltanto, al 4° con le difficoltà della partente Aroldi, due basi e due colpiti, una palla mancata e un lancio pazzo del rilievo Buia, dopo che al vantaggio iniziale le ragazze guidate da Tagliavini avevano pareggiato al 3° con Menozzi sfuttando gli errori difensivi del Saronno e dopo che Peri era stata eliminata a casa dalla seconda dopo un errore dell’interbase.визитка примерлучшие индикаторы для бинарных опционовтранспортной логистикиФільчаков прокурорrussia tourist spotsssd для ноутбука