Domenica pari per le squadre seniores

La Farma vince la maratona di gara1 (4 ore e 20 minuti) con grande grinta superando il Cus Brescia 5-4 al 13° ma si deve arrendere prima del limite in gara2 (10-0 al 7°) al cospetto di un Noguera praticamente intoccabile. La Farma è andata sul 3-0 con 2 punti al 3° (Dallatana, su rimbalzante di Gradali, e Piazza su errore) e uno al 4° (Gerali su doppio di Azzali) ma aveva subito il pari al 5°, inning chiuso da Bocchi dopo che Fasan, entrato per La Rocca. aveva concesso una base per ball dopo quella intenzionale. E Bocchi sarà il grande protagonista, e vincente, del resto dell’incontro con la concessione di 2bv e 2bb e l’ottenimento di 12 so in 6.2. Il 3-3 non si schioda fino al 3° tie-break. Bassi posiziona Chacon e Alfinito in seconda e prima con un out. Gerali batte valido e riempie le basi, Bramini fa appieno il suo dovere di pinch hitter, e poi di closer, battendo la valida e 2 punti a casa. La rimonta del Cus Brescia si ferma a metà e con un out a casa. La sfida Guerra-Noguera prometteva scintille ma si è ben presto piegata a favore del pitcher del Brescia che nei 7 inning disputati ha concesso una sola valida, di Gradali, mietendo 12 vittime al piatto. Guerra è partito ad handicap e la Farma si è trovata sotto 5-0 dopo 3 inning, una montagna invalicabile con Noguera. Nel 5° è sceso lasciando spazio ad Alfinito. I padroni di casa hanno segnato il 6-0 al 5° e gli ultimi 4 punti al 7°. Pari nella serie d’esordio in serie A2 per la Carpana Impianti che al Catuzzi ha affrontato Porta Mortara con una pedana accorciata per l’assenza dell’infortunata Martina Mancastroppa. Le ragazze guidate da Tagliavini hanno pagato un devastante quinto inning di gara1 nel quale, sopra 3-1, hanno subito ben 8 punti, frutto di sei valide tra cui due doppi e due tripli su una Tagliavini in netta crisi sostituita, sul 3-4, da Giulia Buia la quale non è riuscita a fermare l’emorragia complice anche una difesa andata un po’ nel pallone (7 errori nell’arco dell’intera gara). Le leonesse hanno operato una reazione al cambio campo segnando 3 punti grazie ai tripli di Peri (2/4) e Menozzi (grande protagonista con 4/4) e alla valida interna di Lombardi, presto vanificati da altri 3 punti subiti al sesto, con due out, dal Porta Mortara per il definitivo 12-6. Le leonesse si sono rifatte in gara2 (9-1), rendendo il big inning alle novaresi: 7 punti al primo inning e partita in cassaforte grazie alla coppia Aroldi-Menozzi in pedana e nonostante alla fine il numero delle valide dica 8 a testa (ma 4 gli errori per le ospiti). Nel box bene Palmieri (2/3, 2pbc) e Ardenghi (2/4).справка из наркологического диспансеравилла еленакак красить смоки айс в картинкахэлектрические плиты какую выбратьрежиссер индивидуальных турованэт